Come creare e personalizzare il SensorPanel di AIDA64?

Uno dei crucci di molti utenti avanzati è quello di possedere uno strumento in grado di monitorare costantemente, e soprattutto in maniera affidabile, alcuni importanti parametri del proprio personal computer, quali ad esempio la temperatura della CPU, l’occupazione della stessa, o il valore dei voltaggi dell’alimentazione. Grazie all’immenso numero di sensori supportati, AIDA64 (il successore di EVEREST) è lo strumento ideale per questo impiego, e la possibilità di realizzare un Pannello ad hoc lo rende decisamente duttile ed efficace, potendo così tenere costantemente sott’occhio queste informazioni.

AIDA64 Extreme offre diverse possibilità per monitorare tali valori sul proprio desktop. Non solo può registrare tali valori in un file di log, o interfacciarsi con un’applicazione esterna, ma offre anche un Pannello OSD per tutte le versioni di Windows supportate, ed una Sidebar Gadget per Windows Vista e Windows 7, oltre a sfruttare un’icona apposita nell’Area di Notifica. In ultimo, ed è proprio quello che ci interessa descrivere con questa guida, AIDA64 presenta la possibilità di utilizzare un utilissimo SensorPanel. Questo è stato pensato per i professionisti e gli utenti enthusiast, persone che non vogliono una soluzione preconfezionata ma che, invece, vogliono il pieno controllo su ogni opzione presente, da quali informazioni visualizzare alla disposizione delle stesse informazioni. E’ per questo motivo che realizzare un pannello come questo qua può portare via un po’ di tempo:

AIDA64 SensorPanel

Non c’è comunque da preoccuparsi! Con questo articolo vogliamo aiutare i nostri lettori a creare il proprio SensorPanel di AIDA64 completamente personalizzato.

1) Il primo passo è abilitare il SensorPanel: File / Impostazioni / Monitoraggio Hardware / SensorPanel / Mostra SensorPanel;

AIDA64 Impostazioni

2) Utilizzeremo, come base del pannello, un’immagine realizzata da noi che misura 500×145 pixel. Poiché conosciamo le dimensioni dell’immagine, possiamo settare le dimensioni del SensorPanel in “Dimensione SensorPanel”. In questa pagina si possono settare altre opzioni, ma di queste parleremo in seguito;

AIDA64 attualmente non supporta gli sfondi trasparenti: si può utilizzare un colore a tinta unita o un’immagine a vostra scelta come sfondo. Esiste però un trucchetto per sopperire a questa mancanza: se si vuole che il SensorPanel sembri effettivamente trasparente sul Desktop di Windows (per esempio, come questo), si può ritagliare una sezione dall’immagine che si utilizza come sfondo per il Desktop e inserirla poi come sfondo del SensorPanel. Tutto quello che adesso basta fare è posizionare il SensorPanel esattamente nella medesima posizione in cui precedentemente è stata ritagliata l’immagine!

3) Adesso spostiamoci direttamente sul SensorPanel. Possiamo accedere al “SensorPanel Manager” (“Gestione SensorPanel”) cliccando con il tasto destro del mouse su un qualsiasi punto del pannello. Nella scheda di gestione possiamo osservare i sensori attualmente in uso sul SensorPanel preimpostato. Poiché ne vogliamo creare uno tutto nostro, cancelliamo tutti i sensori visualizzati di default!

SensorPanel Manager

4) Impostiamo l’immagine di sfondo del pannello. Per farlo, clicchiamo su “Nuovo”, quindi selezioniamo “Image” dal menù a tendina;

Sfondo del SensorPanel

Suggerimento: in questo modo si può utilizzare qualsiasi immagine per il SensorPanel, posizionandola sul pannello specificando i valori delle coordinate “X” e “Y”. Inoltre, più semplicemente, si possono posizionare le immagini selezionandole singolarmente nel pannello “Gestione SensorPanel” ed utilizzando le frecce direzionali lì presenti per spostarle.

Nota: attualmente molte voci presenti in “Gestione SensorPanel” sono disponibili solo in inglese.

5) Ora possiamo aggiungere le voci che più ci interessano al SensorPanel. Possiamo aggiungere, ad esempio, un Gauge (una specie di tachimetro) che indichi la percentuale di utilizzo della CPU. Ecco come fare: selezioniamo “Nuovo”, quindi nel menù a tendina selezioniamo la voce “Item type”. Lì selezioniamo “Gauge”, quindi “Utilizzo processore” dalla lista. Possiamo poi personalizzare il gauge scegliendone le dimensioni, il colore, il label, il font del carattere e molto altro.

Impostazioni dei gauge

AIDA64 offre l’opportunità di modificare il colore dei Gauge attraverso il menù a tendina “Type” (le due opzioni disponibili di default sono “nero” e “bianco”). Comunque, se non si è soddisfatti dell’effetto dei Gauge di base, e se non si è spaventati all’idea di utilizzare Photoshop o un altro programma di fotoritocco, si possono creare ed aggiungere Gauge ed altri indicatori completamente personalizzati. Per fare questo, prima di tutto bisogna disegnare tutti e 15 i possibili stati del indicatore e aggiungerli uno alla volta ad AIDA64. Per fare questo, bisogna selezionare “Custom” nel menù “Type”, quindi cliccare sul menù a tendina “States”. (Si può scaricare la versione base degli stati dei Gauge di AIDA64 da qui. Sentitevi quindi liberi di modificarli a vostro piacimento!)

Un esempio: i custom gauge di Stupe9968

Un esempio: i custom gauge di Stupe9968

Suggerimento: possiamo posizionare ogni oggetto sul SensorPanel immettendo le esatte coordinate “X” e “Y” nella pagina relativa a quel determinato oggetto, oppure sfruttando le frecce direzionali in “Gestione SensorPanel”.

6) Aggiungere un grafico è un’operazione altrettanto semplice. Per esempio, se si vuole visualizzare il valore percentuale relativo all’utilizzo del Core 1 della CPU, basta cliccare su “Nuovo”, quindi selezionare “Graph” dal menù a tendina “Item type”, e poi “Utilizzo processore 1”. Si possono inoltre settare i valori minimi (“Min. value”) e massimi (“Max. value”) relativi al grafico. Poiché dobbiamo rappresentare un rapporto percentuale su base 100, come valore minimo setteremo 0 (zero) e come valore massimo 100. Si può posizionare questo grafico dove si desidera, ed allo stesso modo se ne possono decidere altezza e larghezza. Altre caratteristiche che si possono personalizzare sono il colore di sfondo, il colore della griglia, il colore della linea del grafico ed il suo spessore, il font del carattere, e via discorrendo.

Impostazione Graph

Ora, se si vuole osservare la percentuale di utilizzo di tutti i core della CPU, tutto quello che basta fare è duplicare il primo grafico. Ad esempio, tre volte se si è in possesso di una CPU con quattro core, e quindi modificare ogni grafico creato selezionando il core appropriato per ognuno di essi (per esempio, “Utilizzo processore 2” per il secondo grafico, e via di questo passo). Sarà inoltre necessario disabilitare lo sfondo in ogni grafico successivo al primo, togliendo il segno di spunta alla voce “Background”.

Se le griglie non sono perfettamente sovrapposte nel grafico che si è venuto a creare, basterà disabilitare la griglia in ogni nuovo grafico, togliendo il segno di spunta alla voce “Grid” e lasciando tale opzione attivata solo in uno di questi.

7) Allo stesso modo si possono aggiungere altri oggetti al pannello, come grafici, grafici ad area, barre, testi ed immagini. Ci sono diverse opzioni disponibili per ognuno di questi: per esempio, se ne può decidere la dimensione, o si possono settare i valori massimi e minimi. Oppure, si possono scegliere dei valori superati i quali il colore delle scritte cambia; questa funzione può risultare molto utile nel caso si voglia tenere sotto controllo la temperatura della CPU o della GPU, ad esempio con il passaggio del valore della temperatura da verde, a giallo ed, infine, a rosso. In questo caso, comunque, va tenuto ben in mente che questi valori vanno settati manualmente per essere affidabili. Se una GPU raggiunge i 60° Celsius si è ancora entro un valore accettabile, ma se tale temperatura è raggiunta da un hard disk meccanico si è a rischio rottura.

Impostazioni Bar

Suggerimento: se si vogliono utilizzare più oggetti dello stesso tipo (gauge, grafici, ecc) nel SensorPanel, basta modificare le opzioni base del primo (dimensioni, colori, ecc), quindi duplicarlo quante volte si desidera per averne altri di identici. In questo modo si risparmia tempo.

Suggerimento: si possono modificare le opzioni di più oggetti contemporaneamente semplicemente selezionandoli in gruppo e cliccando sul tasto “Modifica”. In tal caso, le modifiche comuni ad altri oggetti saranno contrassegnate da una linea rossa verticale nella finestra di settaggio di ogni oggetto.

Suggerimento: Si può inoltre modificare il “Label” (voce descrittiva) di ogni oggetto/sensore utilizzato. Spesso, infatti, tale label è una frase descrittiva molto lunga (Ad esempio “Memoria dedicata utilizzata dalla GPU”).

8) In Impostazioni / Monitoraggio Hardware / Frequenza Aggiornamento potrete trovare un menù dove è possibile decidere quanto spesso AIDA64 debba aggiornare i valori letti attraverso i sensori, e mostrati nel SensorPanel. Di default tali valori vengono aggiornati ogni 5 secondi (voce relativa a “SensorPanel”), ma se si vuole fare in modo che il pannello sia in grado di fornire dati più vicini alla realtà, si può settare tale valore ad 1 secondo.

Frequenza Aggiornamento

9) Una volta creato il proprio SensorPanel personalizzato, se si vuole che questo venga caricato e mostrato all’avvio di Windows, non basta far altro che andare in File / Impostazioni / Generale. A questo punto bisogna spuntare le voci “Esegui AIDA64 all’avvio del sistema” e “Consenti al pulsante “Riduci a icona” di ridurre a icona AIDA64 nell’aria notifica”. AIDA64 sarà caricato all’avvio di Windows e potrà essere richiamato a schermo semplicemente cliccando sulla sua icona nell’area notifiche.

Impostazioni generali

Queste sono le istruzioni per realizzare il proprio SensorPanel completamente personalizzato, ma potrete seguirne tutte le fasi anche attraverso un nostro video guida, qui linkato:

Potrete inoltre scaricare un SensorPanel completo, già strutturato e funzionante, e l’immagine di sfondo che abbiamo utilizzato nel video a questo indirizzo. Sentitevi liberi di sperimentare quello che vi passa per la testa modificando questo set preconfigurato!

Va menzionato il fatto che il SensorPanel (al pari dell’OSD Panel e dei desktop gadget di AIDA64) non sarà visibile quando si utilizzeranno i videogiochi a schermo pieno (full-screen) anche se verrà abilitata l’opzione “Mostra SensorPanel sempre in primo piano”. Se si vogliono osservare i valori ottenuti dal SensorPanel in gioco o durante la visione di film, si dovrà utilizzare una tastiera equipaggiata con uno schermo LCD (ad esempio le tastiere da gioco G15 e G19), un secondo monitor, la funzione di condivisione con RivaTuner di AIDA64, o la funzionalità del software relativa all’esportazione dei valori dei sensori.

Un pensiero su “Come creare e personalizzare il SensorPanel di AIDA64?

  1. Pingback: Nuova immagine di sfondo per il vostro SensorPanel | AIDA64 Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...