Nuova immagine di sfondo per il vostro SensorPanel

Oggi abbiamo rilasciato AIDA64 5.80 per PC Windows che adesso permette agli utenti di gestire delle hotkey (scorciatoie da tastiera) e giunge con un’interfaccia grafica DPI-aware. Quest’ultimo in pratica significa che gli utenti non noteranno più l’effetto blur dei caratteri, o effetti grafici riprodotti in maniera errata, sui monitor in alta risoluzione: adesso tutto viene mostrato in maniera ben definita anche sugli schermi con risoluzioni 4K o 8K.

Contemporaneamente all’introduzione della nuova versione, abbiamo reso disponibile una nuova, DPI-aware immagine di sfondo per il SensorPanel di AIDA64. Scaricatela (da qui) e usatela a vostro piacimento! shot11_sensorpanel_sample_v580_fixed

AIDA64 è disponibile su Sailfish OS

Da oggi AIDA64 è fruibile pure su Sailfish OS, un sistema operativo mobile sviluppato da Jolla sulla base del precedente sistema operativo MeeGo. Questa versione non solo include tutte le funzionalità disponibili sull’app di AIDA64 dedicata al sistema operativo Android, ma offre anche il supporto alla active cover, una funzionalità specifica di Sailfish che permette agli utenti di monitorare in tempo reale le informazioni relative all’hardware del dispositivo, attraverso un’apposita finestra. AIDA64 per Sailfish può essere scaricato gratuitamente sui sistemi basati su Sailfish OS dal Jolla Store.

Inoltre, oggi abbiamo rilasciato un aggiornamento intermedio delle versioni PC di AIDA64. La versione 5.75 offre il supporto all’hardware più recente, inclusi i processori grafici NVIDIA Pascal e AMD Polaris. L’aggiornamento porta con sé benchmark aggiornati, ora ottimizzati per i processori Intel più recenti. Per maggiori dettagli, cliccate qui.

AIDA64 5.70 arriva con un nuovo benchmark

Oggi abbiamo rilasciato un aggiornamento stabile per le edizioni PC. La versione 5.70 giunge con una nuova suite di benchmark multi-threaded dedicata al ray tracing, che utilizza integralmente gli ultimi set di istruzioni (AVX, AVX2 e FMA). I nuovi test relativi ai calcoli in virgola mobile ora generano carichi di lavoro più realistici e mettono maggiormente sotto sforzo la CPU.

La nuova edizione di AIDA64 è ora in grado di mostrare alcune informazioni hardware attraverso i LED RGB utilizzati sui mouse da gaming, e di fornire dettagliate informazioni sulle capacità degli ultimi processori grafici di AMD e NVIDIA con le API Vulkan. In aggiunta, ora può leggere e mostrare i dati letti attraverso gli alimentatori Corsair della linea Axi.

Per maggiori dettagli, clicca qui.

AIDA64 5.60 è disponibile

Oggi abbiamo rilasciato una nuova versione stabile di AIDA64. La versione 5.60 supporta pienamente il primo importante aggiornamento di Windows 10, rilasciato lo scorso novembre, garantisce il supporto preliminare ai futuri processori Zen di AMD, e fornisce informazioni più dettagliate sullo stato degli SSD e degli SSD NVMe.

shot5_nvme_it

Scaricata oltre 120.000 volte ad oggi, l’applicazione per Windows è stata recentemente rilasciata come Windows 10 universal app, sia per offrire più dettagliate informazioni sui terminali Windows 10 Mobile, sia per poter essere installata sui tablet e sui PC equipaggiati con Windows 10. Nel frattempo, l’app per Android è stata scaricata oltre 500.000 volte dalla sua presentazione ad inizio anno!

Potete trovare maggiori informazioni nel comunicato stampa.

Come conoscere la reale capacità dei dispositivi di memorizzazione USB con AIDA64?

Non importa quanta esperienza tu possa avere come informatico, in quanto è praticamente impossibile riconoscere un dispositivo di memorizzazione basato su memorie flash contraffatto, ad esempio una penne USB o una scheda di memoria, solamente dall’aspetto esteriore. Bisogna essere molto cauti quando si acquista questo genere di dispositivi sui siti di aste online, ad esempio eBay, o quando il prezzo è incredibilmente basso. Durante le nostre indagini ci siamo imbattuti in perfette imitazioni marchiate con i loghi di aziende più o meno famose, caratterizzate però da capacità di memorizzazione inferiori da quanto pubblicizzato.

AIDA64 vs. i dispositivi flash contraffatti

In AIDA64 v2.60, e versioni successive, è presente una funzionalità che possiamo utilizzare nel caso si sospetti di aver acquistato una chiave USB o una scheda di memoria contraffatta. Dopo una veloce verifica del dispositivo, il software ci comunicherà con un’accuratezza del 100% se siamo stati ingannati, ritrovandoci con un dispositivo decurtato nelle specifiche, o se siamo stati abbastanza fortunati di aver acquistato un dispositivo economico e pienamente funzionante.

I produttori disonesti solitamente usano il medesimo trucco: questi modificano la reale capacità con una più elevata sovrascrivendo il software che gestisce il controller. Di conseguenza il controller riporterà la capacità fittizia al sistema operativo, il quale non si accorgerà dell’inganno: questo quindi sarà capace di effettuare le operazioni di scrittura, di lettura e di formattazione veloce con qualsiasi file system.

Chiavetta USB contrafatta

Questa chiavetta USB abbiamo ordinato dalla Cina. Avrebbe dovuto essere da 8 GB…

Continua a leggere